CHIAMACI +39 0541 615047 . Vendita Accessori Nautica on line

Antivegetative

9 oggetto(i)

Imposta ordine discendente
per pagina

9 oggetto(i)

Imposta ordine discendente
per pagina

Le pitture antivegetative vengono utilizzate per evitare la formazione e l'accumulo di organismi vegetali (alghe) e animali (crostacei e molluschi) sulle parti immerse dello scafo. Queste formazioni, nel loro insieme definite "biofouling", riducono le prestazioni della barca facendone aumentare i consumi e possono progressivamente intaccare la struttura dello scafo danneggiandola.

Le antivegetative (antifouling) devono la loro efficacia alla presenza di "sostanze velenose" (biocidi) il cui rilascio nell'ambiente è dosato e controllato, per essere attivo solo in stretta prossimità della barca e limitare l'inevitabile effetto inquinante.

Le antivegetative possono essenzialmente essere divise in due gruppi distinti in base alla formulazione. Si parla dunque di Antivegetative autoleviganti e Antivegetative a matrice dura.

Antivegetative autoleviganti
Le antivegetative autoleviganti, altrimenti definite autopulenti, idrosolubili o ablative, affiancano all'azione chimica, un'azione meccanica che ne aumenta l'efficacia. Queste pitture sono progettate per "sfogliarsi" durante l'utilizzo in modo da mantenere una superficie sempre nuova e levigata, ostile alla formazione di alghe o dei cosiddetti denti di cane.

Antivegetativa a matrice dura
Le antivegetative a matrice dura a differenza delle autoleviganti, agiscono solo chimicamente. Essendo estremamente resistenti all'abrasione rappresentano la soluzione ideale per scafi molto veloci o che vengono alati o carrellati frequentemente.

Le Antivegetative giuste devono essere acquistate tenendo conto della tipologia della barca, dell'utilizzo della stessa e delle acque in cui navighiamo. Queste variabili possono infatti influire in maniera significativa e portare a risultati molto diversi anche su imbarcazioni identiche, trattate con lo stesso prodotto ma ormeggiate ad esempio in due diverse marine.

Tutti i produttori offrono oggi antivegetative espressamente dedicate alla protezione di piedi poppieri, bulbi, flap ed eliche, scafi in ferro o alluminio.

Tutte le antivegetative hanno una vita relativamente limitata. Le antivegetative autoleviganti come già detto si consumano per abrasione, mentre in quelle a matrice dura si esauriscono i biocidi. La giusta quantità di antivegetativa è quindi molto importante per ottenere i migliori risultati e per poterli mantenere il più a lungo possibile.

Vuoi maggiori informazioni sull'applicazione delle antivegetative e sulle migliori antivegetative per la tua barca? Contatta subito i nostri esperti!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza degli utenti. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Leggi l'informativa.
x